La sicurezza della propria abitazione, famiglia e beni è uno dei bisogni principali perciò in questo articolo vi forniremo 10 i consigli indispensabili che potete adottare per difendervi dai ladri.

La crisi che perdura, la situazione nazionale ed altri fattori concomitanti sono alcune delle principali cause dell’aumento dei furti negli appartamenti. Per combattere questa piaga, capace di apportare seri danni alla vita privata, serve agire armandosi di soluzioni adeguate.

Queste sono un coerente insieme di rimedi, che possono impedire le azioni criminose.

Proteggere la casa, i propri cari, i propri beni è una necessità, motivo per cui installare sistemi di sicurezza e adottare accortezze semplici è indispensabile.

Vediamo di seguito 10 consigli per difendere la propria casa dai ladri e dai malintenzionati.

 

1) Monta un kit di videosorveglianza

Installare un sistema di videosorveglianza è una soluzione intelligente e coerente. Si possono scegliere apparecchi professionali di ultima generazione, oppure decidere per una sicurezza fai da te. Quest’ultima soluzione comporta alcuni problemi logistici non indifferenti. Per riuscire a creare un sistema di sicurezza da soli serve un computer o altro sistema di archiviazione e delle webcam. Tuttavia non sono una garanzia affidabile. I problemi riscontrabili sono:

· Lo spazio di archiviazione dei video può non bastare.

· La mancanza di corrente o uno sbalzo possono compromettere gravemente il sistema.

· Da soli non si ha la conoscenza adatta ad installare le webcam dove servono.

· Manca un software nato appositamente per la sicurezza e sono assenti quelle soluzioni studiate dai professionisti per combattere i ladri.

Affidarsi ad un operatore del settore è una scelta più costosa, nondimeno è sicuramente più sicura. Un professionista della sicurezza ha l’esperienza necessaria per individuare quelle parti dell’abitazione hanno bisogno di essere sorvegliate; inoltre, fornirà utili consigli su come meglio impedire le intrusioni di ladri e malintenzionati.

Nel complesso, un sistema di videosorveglianza professionale fornisce:

· Apparecchiature e dispositivi nati appositamente per la sicurezza.

· Un software adatto a gestire la sorveglianza, programmato da esperti del settore che hanno previsto ogni inconveniente.

· I sistemi professionali sono in possesso di generatori che in mancanza di corrente alimentano la sorveglianza.

· Collocare le telecamere nei punti giusti funziona già come deterrente.

· I sistemi professionali sono dotati di sensori di vario genere, come quelli di movimento che azionano le luci instillando nei ladri il timore di venire scoperti. Possono anche inviare sms per comunicare eventuali problemi o avvisare le forze dell’ordine.

Dunque il primo più ampio consiglio è dotare la propria abitazione di un ottimo sistema di videosorveglianza.

Questo è già un passo fondamentale per garantirsi la sicurezza e tutelare la propria famiglia e beni, anche se non è l’unico da prendere in considerazione.

 

2) Installa un sistema d’allarme

Il sistema d’allarme se unito con il kit di videosorveglianza diventa l’arma di difesa più potente per evitare l’attacco delle nostre case da parte dei ladri.

I moderni sistemi d’allarme possono essere composti da sensori che rilevano la presenza di intrusi in giardino e si attivano con sirene collegati direttamente con la polizia che viene avvisata tramite sms se vi effrazione in modo tale si può avere un pronto intervento delle forze dell’ordine o semplicemente indurre il ladro alla fuga e quindi alla rinuncia del furto.

3)  Colloca delle porte blindate con serrature antiscasso

Oltre al sistema di videosorveglianza, altri quattro sono i consigli da seguire per evitare spiacevoli visite.

Assieme possono essere soluzione o rimedio all’intrusione di malintenzionati nella propria abitazione.

Questi sono:

Installare porte blindate e serrature antiscasso è un consiglio che può apparire banale, ma spesso diviene la difesa fondamentale che impedisce ai ladri di accedere.

Le porte blindate sono suddivise in classi, a seconda delle esigenze di sicurezza si può scegliere quella più adatta alle nostre esigenze. A questo rimedio si devono aggiungere gli infissi antiscasso, indispensabili per tutelare quelle vie di accesso che a volte vengono trascurate.

Ad aggiungersi al possibilità di fornirsi di un sistema di sicurezza domotico che ha il controllo totale, informando su possibili porte o finestre aperto o la presenza di malfunzionamenti.

4) Fai credere che in casa ci sia sempre qualcuno

Suggerire che c’è qualcuno in casa è un rimedio che ha dimostrato la propria efficacia.

Si può ottenere questo effetto con semplici ma efficaci azioni:

L’installazione di luci a sensori nel giardino

Lasciare una radio o stereo acceso a volume abbastanza alto

Lasciare un tv accesa

Lasciare una luce o due accese in casa.

Questi sistemi possono quindi stimolare la fuga o la rinuncia al furto.

5) Non far sapere quando vai in vacanza

Altro suggerimento, in un modo dove si è sempre connessi, è saggio non fornire troppe indicazioni sui social network. Oggi anche i ladri sono sulla rete, possono venire a conoscenza dell’assenza dei proprietari di un appartamento per operare indisturbati. Magari agendo inizialmente per studiare quali sono le difese della casa contro i criminali. Assieme a questo consiglio è opportuno suggerire che all’interno di un condominio, oppure case singole molto prossime tra loro, si instauri una collaborazione con i vicini per tutelarsi a vicenda.

6) Procurati un cane

Il cane è ottimo sistema di difesa dai ladri se un minimo addestrato e se un cane di taglia media o grande ovviamente.

Il cane infatti non solo disincentiva i ladri a rubare in quanto presenta comunque un ostacolo ulteriore da superare che aumenta il timing della realizzazione del furto da parte di questi ma funge anche da sentinella per noi quando siamo in casa e per i vicini quando non siamo in casa.

Perciò il cane combinato con il cartello ATTENTI AL CANE! può essere un incentivo di difesa per noi e allo stesso tempo un forte freno per i ladri che potrebbero anche decidere di  abbandonare l’idea del furto della nostra abitazione in quanto il rischio di essere avvistati e catturati sale vertiginosamente.

7) Focus su chiavi e serrature

Un altra azione da evitare per facilitare l’accesso alla nostra abitazione da parte di estranei o malviventi è sicuramente la chiave di scorta.

La chiave di scorta nascosta nelle zone limitrofe della casa e o del giardino è sicuramente un rischio elevato;

Chi non hai mai lasciato la chiave di scorta per le emergenze nel vaso di fianco la porta d’ingresso o nascosta sotto il famigerato zerbino ?

Questa tecnica se pur comoda nei casi in cui si rimane chiusi fuori o si perde i proprio mazzo di chiavi o lo si dimentica a casa non è affatto consigliata poichè sarebbe come consegnare direttamente al ladro le chiavi d’accesso di casa o per lo meno facilitarne il lavoro oltre a nullificare la spesa e l’importanza di aver comprato una porta blindata.

Il consiglio del cambio della serratura e delle chiavi arriva direttamente in conseguenza del precedente.

Se perdete il mazzo di chiavi cambiate le serrature e rifatevi il nuovo mazzo di chiavi non si sa mai chi potrebbe averle trovate.

Anche nel casa dell’acquisto di una casa nuova di certo non è consigliabile risparmiare sulla sicurezza tenendo serrature e chiavi esistenti anzi è strettamente necessario cambiare e chiavi e serrature per essere più tranquilli.

8) Difendi le finestre

La difesa delle finestre è un altro aspetto importante; infatti uno degli accessi più facili è sicuramente la finestra in quanto di solito non blindata come le porte e di facile scasso o rottura per via dei vetri.

Anche qui possiamo avere varie opzioni di difesa che possiamo combinare tra loro:

– installare sbarre alla finestra, sicuramente a livello estetico non il massimo  ma comunque rimane un buon metodo di protezione che aumenta la nostra tranquillità in casa.

– l’uso delle tende fondamentale infatti prima di uscire si consiglia di chiudere le tende affinchè il ladro da fuori non sia colpito dalla vista di cose preziose o di valore che posso attirare la sua attenzione come ad esempio un computer costoso, documenti di lavoro, gioielli ecc.

– l’installazione di vetri antisfondamento posso essere un altro buon deterrente.

9) Procurati una cassaforte

La cassaforte a differenza degli altri metodi di difesa che risultano primari ed esterni, è una difesa secondaria interna ovvero quando il ladro è già riuscito ad entrare e a superare tutti gli altri ostacoli.

Una cassaforte può contribuire a proteggere non solo gli oggetti di valore ma anche importanti documenti, il libretto degli assegni, gli estratti conto bancari e finanziari per tanto si consiglia sempre di procurarsene una in modo da non lasciare le cose di maggiore valore in bella vista, ma al suo interno invece.

La posizione della cassaforte è diventa fondamentale quindi deve essere nascosta e non di facile accesso.

10) Sottoscrivi un’assicurazione sulla casa

Ultimo consiglio è quello di stipulare una adeguata assicurazione e redigere una lista dei propri beni.

È l’ultima spiaggia quando appunto il ladro è riuscito a farla franca ed è riuscito nel suo intento;

Può essere una magra consolazione ma se non altro è un rimedio per gli effetti negativi del furto.