In un mondo che sta diventando sempre più consapevole e attento alle tematiche ambientali, trasformare la propria casa in un rifugio sicuro e accogliente assume un’importanza primaria.  Il rifugio caldo e accogliente è l’ideale di abitazione ricercato da sempre più persone e che, secondo la scienza, è in grado di influenzare le emozioni e migliorare l’umore di chi lo vive. La designer d’interni Amy Brandhorst e la psicologa Eleftheria Karipidi hanno stilato un breve elenco di semplici tecniche di arredo che permettano di realizzare questa sorta di «design della felicità», creando un ambiente sereno e positivo, dove sentirsi davvero più felici.

  • Giocare con la luce: la luce naturale è il primo elemento che, con tutte le sue sfumature, è in grado di trasmettere energia e buonumore. A volte però serve qualche espediente per aumentare l’effetto dei raggi solari quindi via libera a specchi, magari posizionati di fronte a una finestra, superfici riflettenti vasi e decori in vetro. E quando arriva la sera? Meglio cercare di ottenere una luce più soffusa, che sia riposante per la vista e faciliti il rilassamento creando un ambiente più intimo e raccolto per la famiglia.
  • Scegliere forme rotonde: le forme degli oggetti hanno un impatto significativo sulle emozioni umane. E se quelle rotonde in particolare scatenano reazioni positive quali ad esempio la facilità di approccio e l’affabilità, quelle sferiche comunicano equilibrio e calma. Ecco perché arredare le stanze con lampade a sospensione a forma di palla, specchi rotondi, tavolini circolari o mobili curvi d’ispirazione retrò è un modo per ammorbidire gli spazi, aiutando al tempo stesso le persone a sentirsi a proprio agio con ciò che le circonda.
  • Puntare sul blu: questo colore è universalmente riconosciuto come uno dei colori più calmanti capace di infondere serenità, favorendo quindi il rilassamento e il riposo notturno. Non bastasse, questa tonalità ha anche comprovati e benefici effetti sul fisico, perché è stato dimostrato che è in grado di abbassare la pressione sanguigna. Da qui il suggerimento di dipingere i muri della camera da letto di blu o, in alternativa, per chi preferisse un approccio più soft, di optare per dei cuscini o magari dei piccoli complementi d’arredo di questo colori.
  • Usare materiali naturali: le persone sono più felici quando sono a contatto con la natura quindi perchè non portarla direttamente a casa propria? Materiali naturali come il legno, la pietra, il marmo, il lino, il cotone e la lana che hanno un forte richiama con la natura agiscono come un vero e proprio tonico per la mente umana e migliorano l’umore.
  • Infine è possibile creare un vero e proprio ambiente multisensoriale attraverso i profumi che preferiamo o i tessuti di cui amiamo circondarci. Non esiste una vera regola in questo caso: ogni persona conosce quello che la fa stare bene e lo sceglie per la propria casa.